Archivi tag: ricette

Il pomodoro giallo

I primi pomodori conosciuti dagli europei erano con tutta probabilità pomodori gialli, di colore giallo o giallo dorato.

Oltre ai rossi e ai verdoni, esiste anche una varietà gialla di pomodoro, che non solo è ricca di beta carotene, ma è perfetta per condire piatti freschi perché non copre il sapore degli altri ingredienti. In realtà, che il pomodoro un tempo fosse giallo ce lo dice il nome.

Quando attraverso il possedimento spagnolo di Napoli, nel XVI secolo, entrò nella cucina italiana fu dato a questa bacca il nome di “mela d’oro” o “pomo d’oro” proprio per il suo colore solare. Il pomodoro giallo si raccoglie in estate e lo si può usare in un piatto estivo di pesce proprio per la sua delicatezza; ma solitamente questa varietà viene raccolta in estate e conservata per l’inverno.

Si distingue infatti per la sua resistenza, e proprio per questo è molto adatto alle conserve. In altri casi, questi pomodori vengono raccolti in grappoli, legati con uno spago robusto e conservati appesi su canne in locali asciutti e arieggiati. Una volta essiccati, sono usati per condire le insalate o le bruschette.

Post e foto: SiChef Academy

ABC in cucina curiosità: la mionese

Salsa tartara, salsa rosa, salsa tonnata, salsa bernese!

Alla base di tutte queste salse c’è il vero jolly della cucina: la maionese!

Avete mai provato a farla a casa? Servono davvero pochissimi ingredienti solo tre: tuorli d’uovo, olio si semi e succo di limone.

Ingredienti

2 tuorli d’uovo
Succo di un limone
Sale
Olio di semi

Preparate la maionese direttamente in un barattolo così evitate mille travasi da un vaso all’altro. Quindi mettete i tuorli in un vasetto con l’apertura capiente, mi raccomando i tuorli devono essere a temperatura ambiente.

Aggiungete un pizzico di sale e l’olio di semi, non quello di oliva perché rimarrebbe un gusto troppo forte. Iniziate a frullare con un mixer ad immersione.
Vi accorgerete che è pronta perché assume un colore molto chiaro e una consistenza molto compatta. A questo punto unite qualche goccia di succo di limone e continuate a frullare.

Un consiglio se impazzisce la maionese? Guardate qui!

Meringa a modo mio

Meringa BE Oggi voglio farvi provare le meringhe, ma non le classiche meringhe cotte al forno. Queste sono le meringhe a modo mio! Pochissimi ingredienti, giusto qualche utensile che sicuramente troverete nelle vostre cucine. Ingredienti 4 albumi 250 gr di fragole 2 cucchiai rasi di zucchero a velo Zucchero Succo di un limone Lavate e tagliate le fragole in quattro, mettetele in una ciotola e conditele con l zucchero e un goccio di succo di limone. Montate a neve gli albumi con una frusta da cucina e poco prima della fine aggiungete due cucchiai rasi di zucchero a velo, qualche goccia di succo di limone e terminate di montarle. Prendete le fragole tagliate e condite, versatele in una coppa martini o in un coppa da dessert, riempite la sac a poche con gli albumi appena montati e guarnite la coppa di fragole creando dei ciuffetti. Con l’aiuto di un cannello cuocete la meringa, così rimarrà croccante esternamente e morbida all’interno. Farete un successo con i vostri ospiti!!

Ricetta: L’ABC in Cucina.

ABC in cucina alimenti: olio per friggere

Quante se ne sentono in cucina!

Mai friggere con l’olio extravergine di oliva, poi bisogna friggere solo con l’olio extravergine di oliva.

In realtà per friggere serve un olio che abbia un punto di fumo molto alto con un sapore che non sovrasti il gusto dell’alimento che andiamo a friggere.

Io preferisco l’olio di semi di mais, fa una frittura buonissima!!

Scoprite come utilizzarlo