La capienza dei robot da cucina, quanti litri può contenere la caraffa incorporata

Chef si nasce o si diventa? Bella domanda! Alla base di tutto dev’esserci una passione vera, innata, anzi un amore incondizionato per quest’arte procreatrice di uno dei grandi piaceri della vita, ossia la buona tavola. Ma poco può il talento e la voglia di fare se non supportati dai ferri del mestiere. Per riuscire in cucina bisogna stringere un patto di ferro fra braccio e mente, circondandosi di aiuti operativi nel dare vita a ogni tipo di preparazione, possibilmente senza fatica. E chi può sostituire le braccia della massaia se non un buon elettrodomestico da cucina?

Fra mixer, impastatrici e sbattitori oggi cucinare è diventato uno spasso e non richiede più il tempo e il sudore di una volta, con il robot poi è ancora più stimolante, in quanto ci si può sbizzarrire in una valanga di pietanze alternative che manualmente necessitano di lunghe e complesse lavorazioni. Infatti con il robot da cucina si può impastare, mixare e triturare ingredienti di ogni tipo per ottenere basi, composti, salse e pastelle da poter utilizzare in ogni ricetta, dolce o salata, dal ragù alla torta. Inserendo, poi, i vari accessori intercambiabili, come fruste, lame, pale o dischi, si può variare la preparazione per ogni genere di menu, fino alla cottura nei modelli più completi, a seconda degli utilizzi e della tipologia dell’apparecchio.

Se non disponete di un’impastatrice potrete comunque usare un buon robot da cucina, la cui potenza è in grado di produrre impasti sia per pane e pizza che per la pasta fatta in casa, una lavorazione che richiede energia e potenza anche di braccia ma che in un elettrodomestico risulta più omogenea e senza sforzo. Basterà dotarsi di un robot da cucina con un recipiente incorporato da 3 o 4 litri, compatto e perfetto per ogni altro tipo di elaborazione, dai dolci alle vellutate. Se si vogliono ottenere, invece, composti per più torte in contemporanea o per menu ‘allargati’ si dovrà scegliere un robot della capienza superiore a 5 litri. Ce ne sono anche di più grandi, da 6, 7 litri per maxi impasti e grossi volumi di materia prima da lavorare.