Curiosità su materassi e mondo del riposo

In questo articolo vogliamo sfatare, innanzitutto, dei preconcetti circa la scelta del materasso così da acquistarlo in maniera ponderata valutando al meglio le proprie esigenze.

In una seconda fase andremo a vedere come conservare, grazie ad una buona manutenzione, le peculiarità del materasso.

Come scegliere un materasso confortevole

Anche se il prezzo risulta essere spesso la caratteristica principale che guida l’utente nell’acquisto di un materasso o degli accessori per la camera da letto, ci sono molti altri fattori che determinano anche la decisione al momento dell’acquisto di materassi online.

Penso, solo per esempio, allo sviluppo tecnologico che garantisce un riposo migliore, così come i materiali isolanti e di protezione di origine naturale o il grado di comfort offerti da tutte le componenti la tua camera da letto.

Per anni, il concetto di fermezza (o durezza) è stato impropriamente considerato come sinonimo di qualità e riposo migliore, collegando erroneamente queste caratteristiche al concetto di materasso ortopedico.

Invece, affinché un prodotto possa definirsi ortopedico, deve essere appositamente fabbricato (in maniera specifica) per correggere eventuali disabilità o deformazioni nella persona che andrà ad utilizzarlo per il suo riposo.

Solo perché un materasso è solido non significa che vada a beneficio di tutti (indipendentemente dalle caratteristiche fisiche) poiché, a seconda dei casi, un materasso dalla durezza importante può danneggiare o favorire il riposo.

Per esempio, un materasso di elevata fermezza e senza molta elasticità può causare in alcune persone una cattiva circolazione, soprattutto alle estremità.

Il grado di fermezza adeguato è quello che distribuisce il peso della persona a riposo in maniera equilibrata tra le diverse parti fondamentali del corpo, caratteristica offerta dai noti materassi in memory foam.

D’altro canto, il fatto che un materasso sia morbido non implica che il supporto non esista: in altre parole, ed in maniera sintetica, un buon materasso deve fornire sia il comfort che il supporto adeguati al peso dell’utente ed alle sue caratteristiche fisiche.

Inoltre, per una corretta manutenzione del materasso (fondamentale affinché questo possa conservare le sue caratteristiche fondamentali durante i diversi anni di utilizzo), vogliamo ricordare agli utenti una serie di raccomandazioni che non comportano particolari investimenti di tempo o fatica, ma possono prolungare la durata del materasso e le sue caratteristiche.

Come detto, infatti, la manutenzione del materasso rappresenta un momento fondamentale per preservare la qualità del riposo.

Manutenzione del materasso: alcuni consigli

In breve, in un semplice elenco, alcuni consigli fondamentali per la manutenzione del materasso.

  • l’uso di un coprimaterasso allungherà la vita del materasso, mantenendolo in condizioni ottimali.
  • Qualunque sia il tipo di materasso, è conveniente girarlo o invertire testa e piedi (a seconda del tipo) o anche entrambe le opzioni, ogni tanto, così da bilanciare, in questo modo, la sua superficie. Infatti, il peso giornaliero sostenuto dal materasso può portare ad un cambiamento significativo di forma e durezza con conseguenze, anche importanti, su comfort e qualità del riposo.
  • È raccomandata una ventilazione giornaliera della durata di minimo 5 o 10 minuti. Quindi è opportuno, ancora meglio, lasciare ventilare la stanza e il materasso mezz’ora dopo essersi alzati, anche solo aprendo la finestra.
  • La base su cui si poggia il materasso dovrebbe coprire almeno il 90% della superficie del materasso stesso.
    Indipendentemente dal fatto che si tratti di una base fissa o di un divano, sarebbe ideale che questa abbia perforazioni per renderlo più traspirante.

In definitiva, pertanto, ci sentiamo di dare due fondamentali indicazioni a chi vuole riposare veramente bene:

  1. abbandonare qualsiasi preconcetto, soprattutto circa la durezza. Per alcuni soggetti sarà necessario un materasso morbido ed adattabile (vedi uno in memory foam), per altri una soluzione diversa, magari più dura (come quello a molle insacchettate);
  2. curare la manutenzione del materasso che è importante almeno quanto la qualità in fase di acquisto iniziale.