Aerosol meccanici

In commercio esistono diversi tipi di aerosol, che spesso possono confondere l’acquirente lasciandolo spaesato e indeciso su che tipo acquistare. Per ovviare a tale problema è doveroso consultare siti specifici come aerosolmigliore.it, oppure continuare nella lettura di questo breve articolo. Qui infatti parleremo di una macrocategoria di aerosol, ovvero quelli meccanici. 

Gli aerosol meccanici si distinguono dagli altri in quanto il loro funzionamento è, come dice il nome, meccanico. Questi apparecchi sono solitamente facili da reperire, in quanto sono i più diffusi – e allo stesso tempo i più economici. Sono anche molto resistenti, e di solito sono venduti con una garanzia di almeno 5 anni, proprio per la loro robustezza.

Ci sono due sotto categorie tra gli aerosol meccanici: quelli a membrana, e quelli a pistone. I primi sono quelli classici, spesso anche datati. Tra gli svantaggi di questo tipo di prodotto c’è sicuramente la lentezza di nebulizzazione (impiegano almeno 10 minuti per nebulizzare 3 millimetri di farmaco). Inoltre sono molto rumorosi, e durante il funzionamento si può sentire il classico rumore associato a questo tipo di strumenti. Quindi sono sconsigliabili se non si sopporta tale sottofondo, o si ha fretta di sfruttare l’aerosol. Quelli a pistone invece hanno tempi di nebulizzazione più celeri (ci mettono infatti molto meno di 10 minuti a far evaporare 3 millimetri di farmaco, o almeno dovrebbero i modelli di buona qualità), e anche il rumore diminuisce notevolmente. Ovviamente il costo cresce un pochino, ma il prezzo di questi dispositivi resta comunque appartenente a una fascia medio bassa. Anche la potenza di un aerosol a pistone è consistente. Un modello di buona fattura infatti dovrebbe possedere una potenza che oscilla tra l’1,5 o il 2,5 atmosfere.

Prima di acquistare un aerosol meccanico dobbiamo notare diversi fattori, come la potenza, il rumore che produce, il costo, la velocità di nebulizzazione (come abbiamo già spiegato). Un ultimo dettaglio a cui badare è il materiale di costruzione. Per esempio è bene optare per un apparecchio con un’ampolla di plastica (o altro materiale sintetico) piuttosto che di vetro. Così facendo sarà più difficile lesionarla, e il prodotto durerà più a lungo.