Il Bagòss

È un formaggio prodotto in un piccolo comune dell’alto Bresciano, nella splendida Val di Caffaro.
La sua pezzatura è maggiore di quella delle tome di montagna, si aggira attorno ai 16 chilogrammi ma può arrivare anche fino a 22.

Bagoss-Bagolino-copertina

Il Bagòss è un formaggio a pasta semicotta e da latte crudo parzialmente scremato, che solitamente viene stagionato per almeno 10-12 mesi prima di assumere la sua caratteristica complessità. Consistenza dura e crosta oleata, la pasta è consistente con piccole occhiature, e l’aggiunta dello zaerano rende il colore della pasta giallo paglierino, conferendo al formaggio un profumo straordinario.

Oggi questo formaggio, vera anima del paesino alpino, è prodotto da 28 piccole aziende familiari, che seguono rigorosamente il metodo di produzione tradizionale usando latte prodotto da vacche di razza bruna allevate a Bagolino e alimentate con fieno locale.
Il Bagòss di Bagolino è attualmente Presidio Slow Food.

Testo: SiChef Academy

ABC in cucina alimenti: olio per friggere

Quante se ne sentono in cucina!

Mai friggere con l’olio extravergine di oliva, poi bisogna friggere solo con l’olio extravergine di oliva.

In realtà per friggere serve un olio che abbia un punto di fumo molto alto con un sapore che non sovrasti il gusto dell’alimento che andiamo a friggere.

Io preferisco l’olio di semi di mais, fa una frittura buonissima!!

Scoprite come utilizzarlo

Willbur Scoville e la scala di piccantezza

peppers

Chi è Wilbur Scoville?

Questo chimico statunitense ha inventato un test per misurare il grado di piccantezza dei peperoncini. Sulla scala di Scoville, i peperoncini sono ordinati sulla base di un numero che indica la quantità di capsaicina (la sostanza che provoca il tipico senso di bruciore) contenuta.

Il test originariamente prevedeva che una soluzione dell’estratto del peperoncino venisse diluita in acqua e zucchero nonché il “bruciore” non fosse più percettibile ad un insieme di assaggiatori (generalmente 5); il grado di diluizione, posto pari a 16.000.000 per la capsaicina pura, dava il valore di piccantezza in unità di Scoville.

Quindi un peperone dolce, che non contiene capsaicina, ha un valore zero sulla scala Scoville, a significare che l’estratto di peperone non è piccante anche se non diluito. Al contrario uno dei peperoncini più piccanti, l’Habanero, fa misurare un valore superiore a 300.000

Ecco i peperoncini record:

1. Carolina Reaper con 2.200.000 SHU
2. Scorpione di Trinidad con 2.000.231 SHU
3. Naga Viper con 1.382.118 SHU

Nell’articolo Why We Love the Pain of Spicy Food The Wall Street Journal ci racconta il perché amiamo così tanto il cibo piccante.

foto di Petr Kratochvil
T
esto: SiChef Academy